Il Monte Nieddu nel comune di Padru

La vista dal monte Nieddu

Il Monte Nieddu, la cui vetta principale, chiamata Punta Maggiore, raggiunge gli oltre 971 m sul livello del mare, si trova all'estremitÓ del complesso granitico dei Monti di AlÓ dei Sardi. Inizia qui una delle pi¨ aspre e isolate aree dell'isola, di indubbio interesse e fascino. Vi si trovano ancora le tracce di secolari boschi di leccio e sughero. Infatti, prima dell'arrivo dei carbonai e taglialegna toscani ai primi del novecento, la zona di Monte Nieddu, ma anche la Sardegna in generale, era famosa per i suoi grandi e impenetrabili boschi di ginepri e lecci. Il Monte Nieddu in particolare ospitava anche boschi di Tasso, un tipo di albero che produce un legno molto duro e di evidente pregio che giÓ in passato veniva  utilizzato nella zona di San Teodoro per la realizzazione degli arredi. Oggi purtroppo ben poco Ŕ rimasto di tali boschi se non qualche residua traccia.

Le foto linkate in questa pagina si trovano sul sito ufficiale del Comune di Padru (www.comune.padru.ss.it ) che ne Ŕ l'unico proprietario.